Teatro di Novellara, dopo le polemiche Franci getta la spugna

Il direttore artistico se ne va. Il 10 ottobre è in programma la giornata inaugurale

Più informazioni su

NOVELLARA (Reggio Emilia) – Il direttore artistico del teatro di Novellara, Daniele Franci, fa un passo indietro dopo le polemiche che erano seguite all’incarico che aveva ricevuto a titolo praticamente gratuito (un compenso simbolico di mille euro) dall’amministrazione comunale.

A criticare le modalità della nomina di Franci, che aveva sbaragliato la concorrenza in questo modo, erano scesi in campo Monica Morini e Bernardino Bonzani del teatro dell’Orsa che avevano parlato, in un loro intervento, di “funerale del teatro” criticando la scelta di fare lavorare gratis gli artisti.

Il sindaco di Novellara, Elena Carletti, nell’annunciare la nuova stagione teatrale ha scritto: “Daniele Franci ha fatto un passo indietro e rispettiamo la sua scelta, perché ha comunque compiuto un percorso di grande valore per condurci alla vigilia dell’inizio della stagione. Ci prenderemo il tempo necessario per valutare le prossime scelte sulla direzione artistica”.

E aggiunge: “Tra pochi giorni si aprirà il sipario su una delle più belle stagioni teatrali che il Teatro della Rocca Franco Tagliavini di Novellara abbia conosciuto in questi ultimi anni. Oltre al suggestivo tema che lega il percorso artistico “alfabeti”, un viaggio tra i linguaggi e tra le espressioni più interessanti della scena teatrale, il teatro novellarese si propone in una nuova veste, con una attenzione particolare verso la comunicazione e un nuovo approccio con il pubblico che potrà accedere a una proposta diversificata e sostenibile in termini economici di abbonamenti o singoli biglietti”.

Conclude la Carletti: “Questo 2015 ha segnato un momento di cambiamento e una sorta di scommessa verso un diverso modo di gestire il teatro. La società “Novellara servizi” è stata individuata come il soggetto in grado di operare in tal senso, alla luce del fatto che già in passato si era fatta carico di altri servizi del Comune. Daniele Franci ci ha aiutato in modo determinante a traghettare il nostro teatro verso questo passaggio oltre le colonne d’Ercole, oltre cioè il modello di gestione diretta che ci ha caratterizzati in tanti anni. Certamente tutti i cambiamenti comportano qualche difficoltà e nel cambiare rotta può verificarsi qualche inciampo; tutto ciò tuttavia non può gettare ombre sulla professionalità e la passione di coloro che hanno lavorato per valorizzare il nostro Teatro e non può certamente ostacolare un percorso che sta per iniziare all’insegna della qualità e della partecipazione, proprio perché il Teatro Tagliavini deve essere sempre di più un teatro aperto a tutti”

Ora è tempo di aprire il sipario: il 10 ottobre è infatti in programma la giornata inaugurale. Sabato 10 ottobre dalle 18.30 il Teatro sarà allestito in tutte le sue parti e abitato da artisti che creeranno un’unica installazione (ingresso gratuito).

Più informazioni su