Quantcast

Stazione Medioapadana, tentano furto su auto: arrestati

La polizia arresta due uomini che hanno forzato oggi pomeriggio la porta di un Suv

REGGIO EMILIA – Due ladri sono stati arrestati oggi pomeriggio dalla polizia, nel parcheggio della stazione Mediopadana, dopo che avevano tentato di compiere un furto su un Suv della Hyundai. In manette sono finiti Pablitos Torre e Denis Esposti.

Gli agenti della squadra mobile, nel corso di un servizio voluto dal questore Isabella Fusiello per arginare il fenomeno dei furti su auto, hanno visto i due che verso le 15,30 si aggiravano con fare sospetto, a bordo della loro auto, nel parcheggio della Tav.

Le intenzioni dei due, già noti per i loro numerosi precedenti per reati contro il patrimonio, erano immaginabili e quindi gli agenti hanno iniziato a seguirne gli spostamenti. Dopo alcuni minuti, individuata la loro preda – un Suv della Hyundai – mentre Esposti facava da palo pronto a scappare, Torre, utilizzando delle cesoie da elettricista, ha forzato la serratura ed è entrato nel veicolo, facendo attivare l’allarme.

I due, tuttavia, credendo di avere un po’ di tempo a disposizione, non sono fuggiti immediatamente e sono stati sorpresi dall’intervento degli agenti della Squadra Mobile: il “palo” è stato subito bloccato, mentre Torre, alla vista degli agenti, ha provato a scappare ma è stato raggiunto e fermato nei parchi vicini all’area di parcheggio. I due sono finiti ai domiciliari in attesa del giudizio direttissimo.

Nell’ultimo mese, con il ritorno dalle vacanze estive e la ripresa della routine invernale, si è registrato un aumento dei furti su auto. I responsabili colpiscono  a macchia di leopardo in tutte le aree di parcheggio della città, soprattutto nei pressi di supermercati, distributori pubblici di acqua e scuole dove, data la brevità della sosta, è facile che i proprietari dei veicoli, vi lascino all’interno borse o effetti di valore.