Quantcast

Speak low, i giovedì jazz del Blu J

Per quattordici serate, dal 5 novembre alla fine di marzo, ogni giovedì sul palco del circolo Arci di via dei Pratonieri si esibiranno importanti musicisti

Più informazioni su

REGGIO EMILIA – Speak Low, il titolo di una canzone resa celebre dalle più importanti voci nere da Ella Fitzgerald a Sara Vaughan fino a Chet Baker, diventa il nome della rassegna del circolo Blu J dedicata alla musica jazz. Per quattordici serate, dal 5 novembre alla fine di marzo, ogni giovedì sul palco del circolo Arci di via dei Pratonieri si esibiranno importanti musicisti che si sono fatti notare dal pubblico e dalla critica specializzata anche oltre i confini nazionali. Il tutto senza barriere di generi e sottogeneri perché, come diceva qualcuno, “jazz è tutto quello che gli uomini chiamano jazz”.

La rassegna prenderà il via giovedì 5 novembre con il trio CCM composto da Leonardo Caligiuri al pianoforte, Stefano Carrara al basso e Michele Morari alla batteria. Un viaggio nel tempo dalle nostre origini musicali a oggi, passando dai Beatles a Jimi Hendrix, dai Led Zeppelin fino ai Radiohead. Un concerto dall’impatto rock non privo di momenti psichedelici, il tutto affrontato con un approccio jazzistico.

Tra i protagonisti di Speak Low, Alessandro Altarocca, pianista di gusto superiore già vincitore del Prix di Montecarlo per solisti di jazz. E poi Emiliano Vernizzi, reduce dalla partecipazione a Umbria Jazz dopo essersi classificato primo al concorso legato al festival, attivo sia sulla scena parigina sia su quella newyorkese, con una breve incursione anche nella kermesse del Campovolo di qualche giorno fa al fianco di Ligabue, davanti a più di 160.000 persone.

Non mancheranno le eccellenze locali come Renata Tosi – attiva nei gruppi di Tullio De Piscopo, Tony Scott e Luciano Milanese – e Andrea Papini, assistente dei seminari italiani del grande Barry Harris. E ancora Davide Brillante, chitarrista che si è fatto conoscere al fianco di mostri sacri di livello mondiale come Joe Cohn e Peter Bernstein, e il giovane Leonardo Caligiuri, che alterna il continuo affinamento del suo linguaggio improvvisativo alle collaborazioni con Claudio Baglioni.

Calendario di novembre e dicembre

Giovedì 5 novembre CCM (Leonardo Caligiuri-Stefano Carrara-Michele Morari)
Giovedì 12 novembre Giulio Stermieri-Simone Di Benedetto-Andrea Burani
Giovedì 19 novembre Renata Tosi-Andrea Papini duo
Giovedì 26 novembre Selene Maggio-Claudio Tuma “Fab4Two”
Giovedì 3 dicembre Alessandro Altarocca “The Bad Trois”
Giovedì 10 dicembre Emiliano Vernizzi “Locomotion quartet”
Giovedì 17 dicembre Davide Brillante-Matteo Raggi-Stefano Senni trio

Inizio concerti ore 22. Possibilità di cenare dalle 20.

Più informazioni su