Reggiolo, in 700 al Gran galà della zucca fotogallery

Più informazioni su

REGGIOLO (Reggio Emilia) – Oltre 700 persone all’11esima edizione del Galà della zucca di Reggiolo. Ben 17 confraternite, le autorità e tanti cittadini hanno festeggiato la preziosa zucca della Bassa al ristorante Due Stelle di Reggiolo accolti dai fratelli Feruccio e Renzo Crema. A tavola è stato naturalmente proposto un menù a base di zucca con le ricette della tradizione.

Non sono mancati i famosi tortelli di zucca reggiolesi preparati come una volta, con soffritto e pomodoro, seguiti dai cappelletti fatti a mano. L’arrosto di vitello è stato servito con chips di zucca fritta. Per concludere il dolce della casa alla zucca. Il tutto è stato accompagnato da spumante, Lambrusco mantovano, vino bianco Soave e tanta musica.

All’appuntamento non è mancato il sindaco di Reggiolo Roberto Angeli, il vicesindaco Franco Albinelli e numerosi politici come i parlamentari Pd Maino Marchi, Antonella Incerti, la consigliera regionale Roberta Mori, il segretario provinciale Pd Andrea Costa. I saluti del presidente della Regione Stefano Bonaccini sono arrivati dalla vicepresidente dell’assemblea legislativa regionale Ottavia Soncini.

Tra i partecipanti alcuni medici dell’arcispedale Santa Maria Nuova, il presidente del Grade Paolo Avanzini, il dirigente medico-sanitario Luciano Masini, l’avvocato Claudio Bassi, l’ex consigliere regionale Fabio Filippi, l’onorevole Emerenzio Barbieri. Ottavia Soncini ha ricordato il video prodotto dal Comune di Reggiolo “Zucca Connection” per come è riuscito a cogliere il segno dei tempi legando la tradizione al contemporaneo, descrivendo il legame forte tra generazioni, tra una nonna e una nipote.

20151018134751_IMG_4385

Da sinistra il segretario del Pd, Andrea Costa, il deputato del Pd, Maino Marchi, il sindaco di Reggiolo, Roberto Angeli e il consigliere regionale del Pd, Roberta Mori

Nel suo intervento il sindaco Roberto Angeli ha poi parlato dell’importante esperienza di Reggiolo all’Expo con i Comuni della Bassa reggiana e ha parlato di come continua il lavoro della Ricostruzione e delle prossime inaugurazioni come quella della palestra “Giorgi” il prossimo 31 ottobre. La parola è poi passata alle confraternite – come quella del Culatello supremo, del Franciacorta, l’ordine della pancetta, l’ordine del raviolo e Gavi, gli accademici del salame e via dicendo – che hanno salutato il pubblico in questo importante appuntamento.

Più informazioni su