La Polizia ritrova gli scooter rubati a Eros Motor foto

Grazie ad un testimone che era stato svegliato dal fragore della spaccata alla concessionaria, ritrovato il furgone dei malviventi con la refurtiva

REGGIO EMILIA – Le descrizioni fornite dal testimone che, nella notte tra mercoledì e giovedì è stato svegliato dal fragore della spaccata alla concessionaria Eros Motor ed ha chiamato il 113, sono state fondamentali per ritrovare il furgone usato dai criminali per darsi alla fuga dopo avervi caricato nel cassone due scooter.

Infatti, ieri sera, intorno alle ore 20:30 una Volante della Questura, in servizio di pattugliamento nelle periferie cittadine in località Ghiardello, è stata attirata da un furgone che corrispondeva alle descrizione fornita dall’uomo, parcheggiato in via Soriani. Il furgone era aperto ma privo delle chiavi e ad un controllo in banca dati è risultato provento di furto perpetrato in provincia di Treviso lo scorso 2 ottobre. L’informazione ha dato maggiore spessore all’ipotesi che potesse trattarsi del mezzo usato nel furto alla concessionario, trovando definitiva conferma, quando gli operatori hanno aperto il cassone posteriore trovandovi i due scooter.

I mezzi sono ora custoditi in Questura dove si sta procedendo ai necessari accertamenti da parte della Scientifica, per poi riconsegnarli ai proprietari.