Inseguiti dalla polizia, si schiantano contro un muretto

Quattro giovani su una Fiat Bravo hanno terminato la loro fuga in via Papa Giovanni: tutti pregiudicati, senza patente e con arnesi da scasso in macchina

REGGIO EMILIA – La polizia ha inseguito, oggi pomeriggio verso le 17, una Fiat Bravo rossa con quattro ragazzi a bordo che non si è fermata a un controllo in via del Partigiano. Nel tentativo di fare perdere le sue tracce, il conduente dell’auto è andato a sbattere contro un muretto appena dopo aver imboccato via Papa Giovanni.

Nonostante lo schianto, i quattro ragazzi hanno abbandonato l’auto e sono fuggiti a piedi nel vano tentativo di scappare, ma sono stati rintracciati poco dopo grazie all’ausilio di tutte le volanti presenti sul territorio.

Si è scoperto che nessuno dei quattro ragazzi aveva mai conseguito la patente e tutti erano pluripregiudicati per furti, rapine ed estorsione (uno di loro già colpito da avviso orale) e che l’autista non solo era il più piccolo di tutti (solo 15 anni che aveva avuto l’auto in prestito da un conoscente di Modena), ma è stato trovato in possesso di cacciaviti ed altri grimaldelli solitamente utilizzati per forzare serrature di vario genere.

Al momento la polizia è al lavoro per rintracciare altre persone responsabili a vario titolo di quanto accaduto.