Coopselios va in deroga al Jobs Act

Accordo tra sindacati e Coopselios. Ai lavoratori non si applicherà l'art. 18 così come modificato dal Jobs Act. Stesse tutele per i neoassunti, ma dopo 36 mesi

REGGIO EMILIA – Coopselios non applicherà ai lavoratori l’articolo 18 così come modificato dal Jobs Act. Per i neo assunti  le stesse garanzie e gli stessi diritti saranno riconosciuti alla maturazione di 3 anni di attività.

Lo prevede un accordo sottoscritto con Cgil, Cisl e Uil, presentato giovedì alla stampa nella sede di via Gramsci 54. Il protocollo d’intesa  è stato promosso dal Consiglio di Amministrazione della cooperativa  e dalle organizzazioni sindacali stesse, e farà da cornice per la  sottoscrizione di accordi per il passaggio di personale in gare di appalto.

“Il protocollo – spiegano dalla cooperativa presieduta Guido Saccardi – prevede di garantire ai lavoratori, in deroga al D.lgs 23/2015, l’applicazione dell’art. 18 L. n. 300/70 così come modificato dall’art. 1 comma 42 della legge 28 giugno 2012 n.92 (Riforma Fornero) e il mantenimento della normativa vigente al momento del passaggio nel caso la stessa sia più favorevole per i lavoratori rispetto alle nuove disposizioni previste dal Job’s Act”.

Il documento è stato illustrato insieme al direttore Raul Cavalli; a Maurizio Frigeri e Stefania Zannini (Fp Cgil);  Loretta Losi (Legacoop Emilia Ovest); Mauro Chiarini (Uil Fpl); Cristian Villani, Lucia Incerti e Davide Battini (Cisl).

Nel protocollo si premette che “Coopselios agisce responsabilmente nei vari territori in cui opera per tutelare i diritti delle lavoratrici e dei lavoratori inquadrati nel Ccnl della cooperazione sociale” e ha “tra le proprie finalità, l’integrazione sociale e il benessere delle persone nei servizi gestiti”. L’azienda “ha condiviso le istanze del sindacato in materia di tutela occupazionale nei passaggi di appalto recependole nel Consiglio di Amministrazione del 21 luglio” scorso.

Infine, nel documento si legge che Coopselios “si impegna a riconoscere alle lavoratrici ed ai lavoratori di nuova assunzione, alla maturazione dei 36 mesi di attività in cooperativa le stesse garanzie e gli stessi diritti di cui al presente protocollo”.