Quantcast

Con Ifoa da tutta Europa a Ligonchio e Bismantova

Domani una delegazione internazionale in visita nel Parco Nazionale

REGGIO EMILIA – Domani, giovedì 29 ottobre, il Parco Nazionale riceverà una delegazione composta da quindici partecipanti provenienti da diversi Paesi della Comunità Europea. L’iniziativa rientra tra le attività di formazione e scambio coordinate dall’Istituto Formazione Operatori Aziendali (IFOA), partner con la Regione Emilia Romagna di un progetto europeo sulle tematiche del turismo sostenibile.

Il programma della giornata prevede l’arrivo dei partecipanti, intorno alle 14.30 a Ligonchio. L’appuntamento è al Campo 1 dell’Atelier “Di Onda in Onda” all’interno della sede del Parco Nazionale. Il Campo 1 può essere considerato l’interfaccia dell’Atelier; uno spazio dedicato all’accoglienza, alla ricerca e alla documentazione, dove idee, progetti ed esperienze sono offerti come una risorsa a tutti i visitatori. Qui verrà presentato il progetto che ha portato alla realizzazione dell’Atelier, frutto dalla collaborazione tra il Parco Nazionale, Reggio Children, il Comune di Ligonchio e l’ENEL che ha concesso un’ala della Centrale idroelettrica.

Si passerà poi al presentazione del progetto ‘Energy of natures, Nature of the Energies’ e quindi alla visita del Campo Base all’interno del Centrale; uno spazio di ricerca e sperimentazione dove viene applicato un approccio scientifico e didattico nato dall’esperienza del pedagogista Loris Malaguzzi e, oggi, sperimentato nel mondo da Reggio Children e dalla Fondazione a lui dedicata.

Terminate le attività all’interno dell’Atelier il gruppo partirà alla volta di Castelnovo ne’ Monti dove visiterà la Latteria Sociale di Casale di Bismatova. Alle 18 presso l’Agriturismo “Il Ginepro” la delegazione incontrerà il presidente del Parco Nazionale, Fausto Giovanelli, che presenterà loro Riserve Mab Unesco dell’Appennino Tosco Emiliano, la Carta Europea del Turismo Sostenibile nelle Aree protette e alcune importanti esperienze di turismo di comunità nell’alto Appennino reggiano. A seguire l’Agriturismo ‘Il Ginepro’ servirà una cena a base di prodotti tipici ed eccellenze alimentari del territorio. Il rientro a Reggio Emilia è previsto per le 21.30.