Basta graffiti sui monumenti, ora c’è WallaMe fotogallery

La app, che permette di usare il cellulare come una bomboletta spray, è stata creata e sviluppata a Reggio Emilia. Stefano Iotti racconta: "Ci sono già fondi di venture capital interessati a investire sul progetto"

Più informazioni su

REGGIO EMILIA – Volete usare il vostro cellulare come una bomboletta spray senza sporcare muri e monumenti? Oppure vi piacerebbe lasciare un messaggio in un determinato luogo (fisico e reale) della vostra città e dedicarlo ad una persona cara? Potete farlo con WallaMe, una app che funziona sia su iPhone che su Android creata da WallaMe, una società che ha sede a Londra, ma il cui cuore pulsante è a Reggio dove è stata sviluppata dalla Ars color Interactive di via Monti.

Stefano Iotti, amministratore delegato di WallaMe e cofondatore di Ars Color (Sirio Zuelli, è invece il “tecnopadre” della tecnologia di WallaMe), dice a Reggio Sera: “L’idea e lo sviluppo della App nascono a Reggio, ma la società ha sede in Inghilterra, perché è più facile da gestire là dato che c’è meno burocrazia. E’ un’azienda che, a differenza di quello che abbiamo fatto fino ad ora, non rivolge i propri servizi alle imprese ma agli utenti. Noi siamo in venticinque, lavoriamo a Reggio ma abbiamo anche clienti europei e sviluppiamo servizi e progetti su canali digitali per medie e grandi imprese. Quindi siamo abituati a investire in ricerca e sviluppo. Abbiamo affrontato questo progetto pensandolo per il consumatore finale”.

Racconta Iotti: “L’idea mi è venuta guardando una puntata di X File in cui vedevo questo mostro che si nascondeva dalla luce. Mi piaceva l’idea di lasciare disegni e messaggi, tramite questa App, che possono essere visti dalle persone che la possiedono. La App è già stata provata dagli utenti anche a livello internazionale. Ora è stata pubblicata ed è disponibile per Android e iOS. Non è ancora stata lanciata sul mercato in grande stile però. Devo dire che questo progetto, fra l’altro, sta attraendo l’interesse di alcuni venture capital europei che potrebbero darci una mano ad arrivare dall’altra parte dell’Oceano. Attualmente la App è stata scaricata da diecimila utenti”.

Ma come si usa. Con WallaMe si può usare il proprio cellulare come se fosse una bomboletta spray. Grazie alla realtà aumentata e ai servizi di localizzazione incorporati nel dispositivo Apple, l’app in questione è in grado di lasciare testi, fotografie oppure disegni a mano libera in determinati posti da voi scelti. Questi potranno essere poi visualizzati da singole persone oppure destinate ad interi gruppi.

Stefano Iotti

Stefano Iotti

Ad esempio potete lasciare bellissimo messaggio d’amore al vostro partner, un pensiero carino ai vostri famigliari, dei particolari pensieri ai vostri amici e tanto altro ancora. Il luogo lo decidete voi: casa, ufficio, edificio pubblici, scuola, università e chi più ne ha, più ne metta.

Il download da App Store è completamente gratuito e non richiede particolari conoscenze. Inoltre, grazie all’interfaccia grafica già localizzata anche in lingua italiana, sarà facile capirne il funzionamento. Prima di poter lasciare i messaggio, bisogna effettuare una breve registrazione che necessita del nostro numero di telefono mobile. Secondo quanto dichiarato dagli stessi autori, il numero di telefono verrà utilizzato unicamente per la corretta registrazione e null’altro. L’app non serve solo per lasciare messaggi, ma anche per visualizzarli. Grazie ad una cartina mondiale è possibile avere una panoramica generale dei luoghi in cui sono stati lasciati dei messaggi.

Più informazioni su