A Montecchio apre i battenti la Casa della Salute

In un'unica struttura medici di base, prestazioni specialistiche, vaccinazioni, screening, servizi socio-sanitari e Ausl

MONTECCHIO (Reggio Emilia) – Domani (sabato 10 ottobre) alle ore 10 inaugura a Montecchio  in via Saragat 11 (dietro l’ospedale) la Casa della salute, struttura dedicata alla sanità pubblica e di comunità “Lorenzo Spreafico”.

Una sola sede per i medici di famiglia – “La Casa della salute – spiegano dall’Ausl –  è un unico luogo, sempre lo stesso, vicino e abituale, dove le persone possono essere assistite senza dover girare tra diverse sedi sparse sul territorio e dove si concentrano tutti i professionisti e i servizi che aiutano a stare bene. Punto di riferimento certo per l’accesso alle cure primarie, è il luogo in cui si concretizzano accoglienza, orientamento ai servizi, continuità dell’assistenza, gestione delle patologie croniche e il completamento dei principali percorsi diagnostici che non richiedono il ricovero in ospedale”.

Accanto all’accoglienza ed ai medici di medicina generale, la Casa offre prestazioni specialistiche, vaccinazioni,  screening e servizi socio-sanitari: “Una risposta immediata, concreta e unica ai diversi bisogni di salute ed assistenza dei cittadini”.

Il progetto – La struttura è stata progettata  per integrare in un unico edificio attività e servizi sanitari che originariamente erano distribuiti sul territorio distrettuale, in gran parte, in sedi assunte in locazione. Ciò consentirà una migliore integrazione tra i professionisti, la multidisciplinarietà e la gestione integrata dei pazienti cronici, invalidi, anziani.

La nuova struttura è dotata di impianti di ultima generazione nel rispetto di tutte le normative di sicurezza e di un sistema di pannelli fotovoltaici a copertura per circa 400 mq. Il fabbricato ha una superficie complessiva di 5.424 mq., in cui hanno sede l’Urp, il Dipartimento di salute mentale, il Dipartimento cure primarie, il Servizio assistenza anziani, il Dipartimento di sanità pubblica e la Direzione di Distretto.

All’inaugurazione, aperta alla cittadinanza, saranno presenti: presidente della Regione, Bonaccini, e quello della Provincia, Manghi; il sindaco Paolo Colli; Sergio Venturi, assessore regionale alla Sanità e Fausto Nicolini, direttore  generale Ausl.

Intitolata al dottor Lorenza Spreafico – La Casa della Salute montecchiese è stata intitolata al ginecologo Lorenzo Spreafico, primario dell’Ostetricia e Ginecologia e del Dipartimento Chirurgico del “Franchini” dal 2001, prematuramente scomparso nel settembre 2013. “Professionista di grande umanità – ricordano dall’Ausl – , si è sempre distinto per la disponibilità verso le pazienti e per l’autorevolezza verso i suoi colleghi di lavoro. Pioniere nelle tecniche chirurgiche uro-ginecologiche, era conosciuto a livello anche internazionale e ha realizzato all’ospedale di Montecchio un importante centro di riferimento per il trattamento e la riabilitazione della patologia del pavimento pelvico”.