Stazione, rissa fra immigrati: nove arresti

Due gruppi di nigeriani formati da una trentina di persone in tutto se le sono date di santa ragione fra via Turri e piazzale Tricolore. In quattro sono finiti all'ospedale

REGGIO EMILIA – Furibonda rissa in zona stazione, quattro feriti e nove persone arrestate con l’accusa di rissa aggravata in concorso. A picchiarsi una trentina di extracomunitari nigeriani, che, armati di martelli, cacciavite e coltelli, verso le 16, si sono confrontati tra via Turri e piazzale del Tricolore.

La rissa è iniziata davanti a un negozio etnico di viale IV Novembre. Poi la rissa si è spostata in piazzale Marconi, proprio davanti all’ingresso della stazione e da lì i due gruppi sono andati di nuovo verso viale IV Novembre, per poi continuare successivamente in piazzale del Tricolore.

Poi sono arrivate le forze dell’ordine, chiamate da chi ha assistito alla rissa e gli immigrati sono fuggiti.  Per sedare la rissa ci sono voluti una cinquantina tra carabinieri, Polizia di Stato e Polizia Municipale. Alla fine 4 persone con ferite alla testa e agli arti sono state portate all’ospedale. Altre nove sono finite invece in questura. Non si ancora cosa abbia scatenato la rissa.

Uno degli immigrati feriti è grave: colpito a colpi di martello alla testa e alla tibia, è stato ricoverato in ortopedia. Gli altri due sono più lievi e sono stati dimessi in serata, così come il quarto ferito preso davanti al gommista al civico 5 di via Emilia Ospizio, di fianco al distributore Eco, dove è stata trovata anche una maglietta insanguinata. In tutto sono state arrestate 9 persone, tutti nigeriani in regola con il permesso di soggiorno, e portate in caserma con l’accusa di concorso in rissa aggravata. Sequestrati un coltello sporco di sangue e un cacciavite.