Quantcast

Reggio Emilia, sequestrati alimenti per 5mila euro

Dai carabinieri del Nas di Parma durante controlli a negozi e ristoranti

REGGIO EMILIA – Alimenti per un valore di 5.000 euro sono stati sequestrati dai carabinieri del Nas di Parma durante controlli a negozi e ristoranti di Reggio Emilia. Riscontrate anche violazioni penali e amministrative. I militari del Nas, assieme ai Cc dell’Arma territoriale, hanno sottoposto a controlli una serie di ristoranti ed esercizi commerciali, italiani ed etnici, per verificare il rispetto delle norme igienico-sanitarie e amministrative.

I locali controllati sono in centro storico e in zona stazione. Su 20 ben 6 presentavano irregolarità riconducibili a violazioni di natura amministrativa. In particolare in un ristorante e in un supermercato etnico sono stati trovati 116 chilogrammi di carne e pesce la cui origine non era rintracciabile. I titolari delle attività sono stati segnalati alla competente autorità sanitaria e nei loro confronti sono state elevate sanzioni amministrative per 2mila euro.

In un negozio gestito da un pakistano sono state rinvenute 36 confezioni di farmaci per uso analgesico, senza autorizzazione per venderle, prodotte in Nigeria e Kenya. Quest’ultimo è stato denunciato per esercizio abusivo della professione di farmacista e per aver commercializzato farmaci illegali.

Carenze igenico sanitarie sono state invece accertaate dai carabinieri in due ristoranti italiani e in un locale etnico i cui titolari sono stati segnalati alle competenti autorità sanitarie e sono stati sanzionati per un totale di 3mila euro. Nel corso dei controlli, inoltre, cinque addetti alla preparazione e somministrazione di alimenti sono risultati sprovvisti dei necessari attestati di formazione per il personale alimentarista e quindi segnalati all’autorità sanitaria per i provvedimenti di competenza.