Prampolini eletta presidente nazionale Fida

E' ai vertici della federazione Italiana dettaglianti dell’alimentazione di Confcommercio - Imprese per l'Italia

REGGIO EMILIA – Mercoledì 16 settembre, presso la sede nazionale di Confcommercio – Imprese per l’Italia a Roma, l’Assemblea federale della Federazione Italiana Dettaglianti dell’Alimentazione di Confcommercio (Fida) ha eletto per acclamazione Donatella Prampolini Manzini Presidente nazionale. L’Assemblea, formata dagli oltre 50 presidenti delle FIDA territoriali ha eletto anche i 15 membri del nuovo Consiglio. Presidente e Consiglio nazionale rimangono in carica per i prossimi 5 anni.

Donatella Prampolini Manzini, già Vicepresidente vicario della Federazione, raccoglie l’eredità del Presidente Dino Abbascià, dirigente appassionato, imprenditore instancabile e persona di grande umanità, che si è spento improvvisamente nel giugno scorso.

«È con grande emozione e orgoglio –dice Donatella Prampolini Manzini- che mi accingo a rappresentare una federazione così importante nel panorama imprenditoriale. Lo faccio con la consapevolezza del grande lavoro che mi aspetta, ma altrettanto certa che la squadra che mi affiancherà è eccezionale. Imprenditori che si impegnano quotidianamente in azienda e che ritagliano tempo per la tutela dei propri colleghi, con competenza, professionalità e voglia di fare. Questo riconoscimento è un segnale tangibile di una rappresentanza che è al passo con i tempi e che vede nella meritocrazia uno dei valori più importanti».

FIDA, Federazione Italiana Dettaglianti dell’Alimentazione di Confcommercio – Imprese per l’Italia, nasce nel 1986 dalla fusione delle Associazioni sindacali dei Salumieri, degli Alimentaristi e dei Pastai, creando così un unico interlocutore con le istituzioni. Nel corso di questi anni l’intensa attività svolta dalla Federazione, supportata dalla presenza capillare sul territorio degli associati e da una visione della realtà quotidiana sia dalla parte del commerciante che del consumatore, ha reso possibile sottoporre in maniera tempestiva tutte le problematiche connesse al mondo del piccolo dettaglio alimentare e, a volte, anche indicare le soluzioni.

La Federazione è composta da sette settori (Ortofrutticolo; Drogherie; Dettaglio Alimentare; Salumerie-Gastronomie; Pollame e Rosticcerie; Ittico e Surgelati; Pasta fresca, Pizza e Dolciumi) e rappresenta circa 60 mila associati.