Quantcast

Novellara, raid furtivi sventati dai carabinieri

I malviventi a bordo sono fuggiti, ma si pensa che possano essere gli stessi che rubarono e poi abbandonarono un mezzo pieno di granuli plastici a Rio Saliceto

NOVELLARA (Reggio Emilia) – Un autocarro appena rubato durante il furto in una ditta, da utilizzare probabilmente come mezzo di trasporto per altro furto di merci, è stato recuperato ieri sera, dopo un inseguimento, dai carabinieri della stazione di Campagnola Emilia, con i 4 malviventi che, intercettati dai carabinieri, hanno abbandonato l’autocarro rubato fuggendo a piedi per i campi.

La tempestiva segnalazione del furto da parte dell’imprenditore derubato, giunta al 112 poco dopo le 20,30, è stata immediatamente girata alle pattuglie di Campagnola Emilia che erano in zona e che hanno intercettato l’autocarro con le 4 persone a bordo che, dopo un concitato inseguimento, hanno abbandonato il mezzo dileguandosi a piedi e soprattutto a mani vuote nel buio della notte.

L’autocarro Iveco è stato rubato poco prima in un azienda di Novellara. Era vuoto e, stando alle prime indagini, probabilmente sarebbe stato utilizzato per caricare merce da rubare in un’altra azienda dato che il mezzo è stato intercettato nella zona industriale di Rio Saliceto dove, meno di un mese fa, sempre i carabinieri, sventarono un furto analogo recuperando due mezzi rubati carichi di 6 tonnellate di granuli plastici rubati proprio da una ditta del settore plastico gravitante nella stessa zona artigianale di Rio Saliceto dove sono stati intercettai gli odierni malviventi.

Per i carabinieri quello di ieri sera è comunque un rinvenimento “fruttuoso” sia sotto l’aspetto economico, alla luce del valore dell’autocarro, che sotto quello investigativo. L’autocarro è stato infatti sottoposto a rilievi finalizzati all’esaltazione delle impronte digitali che verranno inviate al RIS di Parma per le indagini di comparazione con i soggetti pregiudicati censiti in Banca Dati, anche allo scopo di verificare sei i 4 malviventi fuggiti questa notte siano gli stessi 4 messi in fuga sempre dai carabinieri di Campagnola Emilia la notte del 15 agosto scorso.