La Cgil: “Iren riprenda il confronto sugli appalti”

Lo chiede la Funzione pubblica allarmata dai ribassi che la multiutility avrebbe previsto nella nuova gara d'appalto per la concessione dei servizi di gestione rifiuti sul territorio

REGGIO EMILIA – “Iren riprenda il confronto sul tema degli appalti e delle esternalizzazioni e internalizzazioni dei servizi”. Lo chiede la Funzione pubblica della Cgil di Reggio Emilia, allarmata dai ribassi che la multiutility avrebbe previsto nella nuova gara d’appalto per la concessione dei servizi di gestione rifiuti sul territorio.

Il sindacato di categoria esprime infatti “forte preoccupazione sulle possibili ricadute di tipo normativo e contrattuali dei lavoratori coinvolti”. Nel merito “esprimiamo inoltre perplessita’ sul paventato ribasso del valore complessivo degli appalti – sottolinea il segretario Fp Cgil Maurizio Frigeri – peraltro denunciato pubblicamente dalle imprese locali in quanto la contrazione dei costi potrebbe ripercuotersi negativamente sulla qualita’ del servizio e nel contempo sul trattamento retributivo dei lavoratori”.

Oltre a cio’ “l’attuale riforma del lavoro (jobs act) pone ulteriori elementi di difficolta’ sul fronte delle tutele dei lavoratori interessati”. Per questi motivi, conclude il segretario, “abbiamo immediatamente chiesto la ripresa del tavolo negoziale con Iren per proseguire il confronto sui temi degli appalti”.