Bibbiano, trovato arsenale di armi in un campo

I fucili e le munizioni, rubate in abitazioni tra Modena e Verona, erano in attesa di essere piazzati nell’illecito mercato “nero” della compravendita di armi

BIBBIANO (Reggio Emilia) – I carabinieri di Bibbiano hanno scoperto, tra le campagne bibbianesi, un nascondiglio di armi e munizioni: fucili monocanna, sovrapposti, doppiette ma anche un fucile a pompa unitamente a alcune centinaia di munizioni che si trovavano all’interno di sacchi tipo quelli da spazzatura occultati tra l’erba alta di un canale d’irrigazione delle campagne di Bibbiano.

Armi che, stando ai primi accertamenti, sono tutte provento di furti in abitazione consumati tra le province di Verona e Modena e che, con molta probabilità erano state “stoccate” dove poi le hanno trovate i carabinieri in attesa di essere piazzate all’illecito mercato “nero” della compravendita di armi.

La piccola “Santa Barbara”, in particolare, è costituita da un fucile monocanna e un fucile sovrapposto rubati in un abitazione di san Pietro in Cariano, in provincia di Verona, lo scorso luglio, un fucile modello doppietta e un fucile a pompa rubati agli inizi del corrente mese a Fiorano Modenese, in provincia di Modena, durante un furto in abitazione un fucile modello doppietta la cui certa provenienza furtiva è ancora al vaglio degli inquirenti unitamente a quella di due valigette rigide contenenti alcune centinaia di munizioni calibro 12 di varie grammature.