Quantcast

Alluvione, Iren in prima linea a Piacenza

I tecnici della multiutility impegnati a riallacciare acqua e rimuovere rifiuti

REGGIO EMILIA – Anche Iren e’ in prima linea per risolvere o perlomeno alleviare i problemi causati dall’alluvione che ha colpito il Piacenza e il piacentino. E se ieri si presentavano forti criticita’ per l”approvvigionamento dell’acqua potabile e per la raccolta dei rifiuti derivanti dalla esondazione, oggi la situazione sta lentamente migliorando.

Nella mattinata il servizio idrico e’ stato ripristinato a Ferriere, Farini, Bettola, Rivergaro e Cortebrugnartella e Lugagnano e Castellarquato. Persistono tuttavia alcuni problemi di approvvigionamento nelle frazioni, che sono in via di risoluzione. Tutte le zone della provincia interessate dall’alluvione sono comunque soggette ad ordinanze che, a titolo precauzionale, vietano l’uso alimentare dell’acqua dell’acquedotto se non previa bollitura. Si sta procedendo inoltre alla verifica dei sistemi fognari e depurativi interessati dalla alluvione, allo scopo di verificarne l”efficienza e di rilevare gli eventuali danni.

Per quanto concerne i servizi ambientali, la raccolta dei rifiuti urbani e’ regolarmente garantita in tutti i Comuni. Per le operazioni straordinarie di raccolta dei rifiuti derivanti dalla esondazion esono state state individuate, assieme a Provincia e Comuni, alcune aree temporanee di deposito a Bettola, Farini, Rivergaro e Ponte dell’Olio. I rifiuti derivanti dall”alluvione dovranno pertanto essere conferiti in questi punti. Per quanto concerne la frazione di Roncaglia e’ stato effettuato il lavaggio della Strada Caorsana per garantirne la viabilita’.

Proseguono anche le attivita’ straordinarie di raccolta degli ingombranti e dei rifiuti alluvionali da che ne effettua il ritiro sul fronte strada dove i cittadini devono depositare i materiali. Il servizio proseguira’ sino a completa soluzione dell’emergenza.