Volo con il trattore, è morto l’anziano “Ercolino”

L'agricoltore è spirato nel Reparto grandi traumi di Parma. Il 28 luglio era stato vittima di un gravissimo infortunio nella sua vigna. Per i funerali si attende il via libera della magistratura

VIANO (Reggio Emilia) – Dopo sei giorni di agonia è morto Ercole Baroni, l’agricoltore di 82 anni vittima di un incidente con il suo trattore mentre si recava ad annaffiare la sua vigna, non lontano da Viano.

“Ercolino” è spirato nel Reparto grandi traumi del Policlinico di Parma, dove era stato trasportato il 28 luglio, subito dopo che i vigili del fuoco lo avevano recuperato vicino alla carcassa del mezzo agricolo ma molte ore dopo l’incidente, che è stato scoperto solo per caso da un concittadino.

Il trattore infatti dopo aver percorso la provinciale Scandiano-Viano aveva imboccato via Frana, deve si trova il podere dei Baroni: la vigna è lungo il fianco scoscendo di una collina e, durante le manovre, il mezzo si è capovolto per poi rotolare a valle per non meno di 6 metri. L’anziano era stato sbalzato giù, cosciente ma senza la possibilità di chiamare aiuto. I soccorsi erano arrivati quando un altro contadino aveva visto il trattore, fermatosi sulle quattro ruote e rimasto acceso, senza nessuno sopra. Per dare l’allarme, l’uomo – privo di cellulare – era anche dovuto correre sulla provinciale e fermare un’auto. I sanitari inviati dal 118 avevano subito deciso il trasporto di Baroni a Parma con l’eliambulanza messasi in volo da Pavullo.

A Viano lunedì sera è stato recitato un rosario, mentre il funerali sono ancora da fissare: la magistratura (è stato aperto d’ufficio un fascicolo) deve ancora dare il nulla osta.