Rio Saliceto, rubate sei tonnellate di merce

I quattro malviventi con passamontagna sono stati intercettati dai carabinieri di Campagnola Emilia e sono fuggiti per i campi: recuperata refurtiva per oltre 50mila euro

Più informazioni su

RIO SALICETO (Reggio Emilia) – Sei tonnellate di granuli plastici rubati in un azienda di Rio Saliceto e caricati su due autocarri rubati a Reggiolo sono stati recuperati la notte di Ferragosto dai carabinieri della stazione di Campagnola Emilia. I quattro ladri, intercettati dai carabinieri, al termine di un breve inseguimento, hanno abbandonato la refurtiva fuggendo a piedi per i campi.

La segnalazione di due furgoni che uscivano dalla zona artigianale di Rio Saliceto è arrivata al 112 poco dopo le 2,30 del 15 agosto ed è stata immediatamente girata alle pattuglie di Campagnola Emilia che erano in zona. I carabinieri in breve tempo hanno intercettato i due furgoni con le 4 persone a bordo che, dopo un breve inseguimento, hanno abbandonato i mezzi fuggendo nei campi.

I due furgoni un Iveco Daily e un Fiat Ducato erano stati rubati poco prima in un azienda di Reggiolo. A bordo 240 sacchi di granuli plastici per un peso complessivo di 6.000 chili rubati poco prima da un azienda del settore plastico nella zona artigianale di Rio Saliceto. Un rinvenimento “fruttuoso” sia sotto l’aspetto economico, alla luce del valore dell’intera refurtiva stimato in oltre 50.000 euro, che sotto quello investigativo.

I due autocarri sono stati infatti sottoposti a rilievi finalizzati all’esaltazione delle impronte digitali che verranno inviate al RIS di Parma per le indagini di comparazione con i soggetti pregiudicati censiti in Banca Dati. Un risultato ottenuto grazie all’intensificazione dell’attività di controllo del territorio disposta dal comando provinciale di Reggio Emilia in concomitanza con il ponte di ferragosto, che ha visto impegnate oltre 200 pattuglie.

Più informazioni su