Picchia la moglie: cinquantenne arrestato

Le violenze andavano avanti da tempo: per la donna dieci giorni di prognosi

Più informazioni su

REGGIO EMILIA – Picchia la moglie: un 50enne reggiano è finito in manette con l’accusa di maltrattamenti in famiglia e lesioni personali. E’ stato arrestato ieri quando i carabinieri di Carpineti e Toano sono intervenuti in un’abitazione privata, dove era stata segnalata una donna picchiata dal marito.

Accecato dalla gelosia, l’uomo riteneva essere vittima di un tradimento. Al loro arrivo, i carabinieri hanno trovato la donna con la testa sanguinante. La donna ha raccontato ai carabinieri di essere stata aggredita dal marito, con il quale aveva discusso poco prima.

Nel corso degli accertamenti, sono emersi inoltre altri episodi di violenza avvenuti a metà luglio, quando la donna era già stata aggredita con pugni alla testa dal marito. Violenze prolungate, avvenute anche davanti alla figlia maggiorenne, di fronte alla quale nei giorni scorsi l’uomo aveva afferrato sua moglie per il collo, spingendola contro il muro.

I carabinieri hanno subito soccorso la donna. Per lei, una prognosi 10 giorni refertata dai sanitari dell’Ospedale Sant’Anna di Castelnovo Monti.

Più informazioni su