Pesta la moglie dopo un mese di matrimonio: arrestato

L'uomo era ai domiciliari a casa della consorte dato che era già stato condannato per maltrattamenti contro la sua ex compagna

REGGIOLO (Reggio Emilia) – Pesta la moglie ad appena un mese dal matrimonio. L’uomo, un sessantenne mantovano, era già stato condannato per maltrattamenti all’ex compagna, ma aveva allacciato una nuova relazione sentimentale con un’altra donna culminata lo scorso mese di luglio con il matrimonio.

Giovedì sera l’uomo, un sessantenne mantovano, probabilmente a causa di una forte gelosia, ha inveito contro la moglie di ritorno da casa dopo aver fatto visita alla sorella. Prima le offese, poi gli schiaffi e i pugni e infine le frustate con un jeans arrotolato. Botte inaudite con l’uomo che quando ha visto la moglie svenire, resosi conto della situazione, ha chiamato il 118 i cui operatori hanno condotto la donna in ospedale dove al mattino successivo, dopo le cure del caso, è stata dimessa.

Quindi l’intervento dei carabinieri di Reggiolo che hanno raccolto la denuncia e condotto le indagini. I militari reggiolesi, sapendo dei precedenti specifici dell’uomo, per i quali peraltro scontava una condanna ai domiciliari nella casa della nuova moglie che l’aveva accolto dopo il matrimonio, hanno segnalato il grave episodio al magistrato di sorveglianza di Reggio Emilia che ha revocato il beneficio e lo ha spedito in carcere.