Muore punto da un calabrone a 39 anni

Il 39enne Fabrizio Lasagni era a cena ieri sera al Golf club di San Bartolomeo quando è stramazzato a terra

Più informazioni su

REGGIO EMILIA – Un uomo di 39 anni, Fabrizio Lasagni, è morto ieri sera dopo essere stato punto alla schiena da un calabrone mentre era seduto al ristorante del Golf Club di San Bartolomeo. Sapendo di essere allergico, non appena si è reso conto della puntura, ha subito chiesto al suo amico che era a cena con lui di essere portato al pronto soccorso.

Purtroppo è caduto a terra prima di arrivare alla macchina. Sono stati subito chiamati i soccorritori che hanno cercato di rianimare l’uomo che, purtroppo, è morto mentre lo portavano al Santa Maria Nuova.

Fabrizio era nato a Santa Vittoria di Gualtieri ma ora viveva con la compagna, in via Novelli, a Reggio. I due avevano da poco comprato una casa a pochi metri dall’appartamento in cui vivevano e la stavano ristrutturando. Era molto conosciuto anche a Guastalla, città dove aveva studiato e aveva conseguito il diploma da geometra. Poi il trasferimento a Reggio, e il lavoro come rappresentante di prodotti da arredo bagno per la Iden.

Lasagni lascia il padre Ermes, la madre Miriam, il fratello Matteo, e la compagna. Questa sera a Santa Vittoria è previsto un rosario in sua memoria. La data del funerale non è stata ancora confermata (dovrebbe essere domani) in attesa del via libera del pm che ha disposto l’autopsia.

Più informazioni su