Maestra indagata, incontro fra Reggio Children e i genitori

L'Istituzione ha spiegato i motivi che hanno portato a un'indagine interna (che non interferisce con il procedimento giudiziario in corso) e hanno raccolto i pareri dei genitori

REGGIO EMILIA – Si e’ svolto ieri sera al Centro Verde Camillo Prampolini l’incontro convocato dall’Istituzione Nidi e Scuole d’Infanzia del Comune di Reggio Emilia e rivolto ai genitori dei bambini iscritti al prossimo anno scolastico della scuola dell’Infanzia e del Nido.

Scrive Reggio Children: “L’obiettivo era quello di creare un’ occasione di ascolto, alla luce dei recenti fatti, e di costruire, attraverso un confronto con le famiglie, le condizioni per garantire ai bambini un anno scolastico sereno, come e’ loro imprescindibile diritto”.

Erano presenti i vertici dell’Istituzione, la presidente Claudia Giudici, il direttore Paola Cagliari, la Responsabile di Unita’ Operativa Complessa, Deanna Margini. Continua l’Istituzione: “L’invito a partecipare e’ stato accolto dalle famiglie di 14 dei 52 bambini iscritti all’anno scolastico 2015 /2016: ad oggi non si registrano ritiri”.

Paola Cagliari ha presentato la struttura e il funzionamento della scuola, che da settembre presentera’ un nuovo assetto del gruppo di lavoro.

Ha inoltre illustrato i motivi che hanno portato l’Istituzione ad avviare un’indagine interna, “che non va ad intereferire con il procedimento giudiziario in corso”. Continua Reggio Children: “Una analisi approfondita, necessaria per comprendere a fondo l’accaduto, recependo e accogliendo anche i diversi punti di vista e le opinioni delle famiglie, che sono emerse nel corso dell’incontro. Punti di vista differenti tra loro, ma tutti costruttivi e volti a mantenere, e se possibile potenziare, una struttura, come è la scuola di Pratofontana, che – su espressa richiesta delle famiglie – deve restare come luogo centrale della frazione, deve continuare ad operare con una rinnovata fiducia e con la collaborazione delle famiglie”.

L’incontro sara replicato a fine agosto, per consentire la partecipazione anche di quelle famiglie che, visto il periodo, sono fuori citta’ e non vi hanno potuto prendere parte. Parallelamente, all’avvio dell’anno scolastico, sarà organizzato un altro incontro nel quale saranno invitate le famiglie dei bambini che hanno concluso a giugno la scuola dell’infanzia.