Quantcast

Iren, ecco il piano rifiuti per il concerto di Ligabue

Al distacco dei biglietti, verranno consegnati i sacchetti per la raccolta differenziata dei materiali e per la raccolta del rifiuto residuo

REGGIO EMILIA – E’ già pronto il piano rifiuti per il mega concerto di Ligabue di settembre. Raccolta differenziata, sensibilizzatori ambientali, aree dedicate alla raccolta, consegna agli spettatori degli strumenti per differenziare: queste, in sintesi, le novità che verranno introdotte per la gestione dei residui che inevitabilmente verranno prodotti nel corso del concerto di Ligabue in programma al Campovolo di Reggio Emilia il prossimo 19 settembre.

Iren è al fianco di F&P organizzatore del concerto dei 25 anni di Ligabue come sponsor tecnico con una sfida: trasformare questo grande avvenimento nazionale in un Eco-concerto, sensibilizzando i fans alla raccolta differenziata dei rifiuti ed al corretto conferimento dei medesimi all’interno dei contenitori e delle aree dedicate che verranno approntate per l’occasione (diventa un eco-fan). Per questo è prevista la presenza di un gran numero di sensibilizzatori ambientali Iren, volontari che presteranno la propria opera gratuitamente, che guideranno gli spettatori verso un corretto utilizzo dei sacchetti per la raccolta differenziata che verranno distribuiti all’ingresso dell’area concerto.

L’organizzazione della raccolta differenziata per le 150.000 persone previste per l’evento non è cosa da poco: Iren ha trovato una soluzione semplice che si basa sulla collaborazione degli spettatori che parteciperanno all’evento. Al distacco dei biglietti, verranno consegnati i sacchetti per la raccolta differenziata dei materiali e per la raccolta del rifiuto residuo. I sacchetti dovranno essere conservati ed utilizzati durante l’evento, e potranno essere conferiti in apposite aree per la raccolta che verranno allestite per l’occasione. I sensibilizzatori ambientali svolgeranno la loro attività già da venerdì 18 Settembre e sabato 19 Settembre fino alla fine del concerto. In modo particolare, guideranno i partecipanti al fine di evitare che i rifiuti siano abbandonati dando precise indicazioni sulle numerose aree adibite alla raccolta.

Queste saranno aree dedicate, recintate ed opportunamente segnalate, che verranno dislocate nella zona del concerto, nella zona di ingresso e di uscita, nell’area dei parcheggi, in quella del camping e anche nella zona del backstage. Ognuna di esse accoglierà bidoni o isole che consentiranno la raccolta differenziata dei materiali (essenzialmente plastica, non essendo ammesse le bottiglie del vetro e le lattine nell’area dell’evento) da quella dei rifiuti residui/non recuperabili.

Per la zona concerto verranno allestite 26 isole da collocare sul retro di ciascun punto ristoro. Le isole verranno suddivise in aree per raccolta differenziata ed indifferenziata. Per la zona ingresso/uscita l’area verrà allestita con 4 isole per raccolta automatizzata con camion compattatore (2 per la raccolta differenziata e 2 per il residuo), oltre a  4 isole disposte a raggiera con doppia raccolta (differenziata + indifferenziata) ed oltre a 20 contenitori suddivisi tra i due ingressi.

Per la zona parcheggio dedicata ai 6000 fan autorizzati verranno predisposte batterie per la raccolta dei rifiuti differenziati/indifferenziati da collocare vicino ai bagni, così come per la zona camping e per la zona backstage. In queste aree verranno attrezzati anche punti per la raccolta del rifiuto organico.

Per la buona riuscita dell’Eco-conerto è essenziale che tutti gli spettatori vengano sensibilizzati alla novità, e partecipino attivamente al progetto. Per questo è necessaria la collaborazione di tutti gli attori coinvolti nell’organizzazione dell’evento. Per questo è stata prevista la creazione di un sito www.ecoconcerto.it e pagine web dedicate all’evento ove attingere informazioni utili.