FestaReggio balla a tempo di reggae

Venerdì Alpha Blondy, sabato il giamaicano Protoje e domenica i salentini Boomdabash E I SALENTINI BOOMDABASH

REGGIO EMILIA – Dopo il bagno di folla degli 8.000 per il live dei Prodigy, che hanno infiammato il Campovolo nella loro unica data italiana, dal 28 al 30 agosto la grande musica torna protagonista a tempo di reggae all’arena spettacoli di Festareggio. Prende infatti il via il “Campovolo Reggae fest”, tre giornate realizzate in collaborazione con Positive River Festival, con grandi star internazionali come Alpha Blondy e Protoje e i migliori nomi della scena italiana tra cui BoomDaBash.

A partire da sabato 29, anche yoga e corsi di percussioni, attivita’ per i bambini e uno spazio dedicato alla cucina etnica, con Jahspora Crew. Si parte dunque domani, venerdi’ 28 agosto con il leone ivoriano del reggae Alpha Blondy che insieme alla sua band “The Solar System” presenta il nuovo album Positive Energy. Attivo dai primi anni ’80, Alpha Blondy ha collaborato con i Wailers, la band di Bob Marley, ed e’ stato il primo artista africano a guadagnare attenzione in tutto il mondo attraverso il reggae. Il suo nome e’ ancora oggi legato alle sonorita’ piu’ pure e classiche del roots reggae. In apertura, Raphael & Eazy Skankers, formazione a suo agio sui palchi di tutta Europa che contamina le sonorita” roots reggae con il reggae moderno, e i reggiani Empatee Du Weiss con la loro commistione di ska, jazz, reggae e musica balcanica.

Il festival continua sabato 29 agosto con il giamaicano Protoje, headliner della giornata insieme ai suoi The Indiggnation. Figura chiave del New Roots Reggae, Protoje ha creato un sound che arricchisce la tradizione del reggae militante con le sonorita’ urbane dell”hip hop. In apertura, la roots reggae family milanese Rootical Foundation e Lion D & The Sound Rebel ft. PieroDread. Artista di origine africana cresciuto in Italia, Lion D, che sta conquistando sempre piu’ estimatori in tutto il mondo, viene a presentare il suo ultimo lavoro, registrato in Giamaica con la collaborazione di Alborosie.

Gran finale domenica 30 agosto con i salentini BoomDaBash, collettivo attivo da piu’ di dieci anni e amatissimo in tutta Italia, capace di unire i suoni della propria terra di origine a quelli in levare della tradizione giamaicana. A Festareggio vengono a presentare il nuovo album, Radio Revolution, con la loro inesauribile carica di positivita”. In apertura, lo spettacolo The Reggae Circus, ideato e diretto da Adriano Bono, ex-cantante di Radici Nel Cemento, innovativo connubio tra musica reggae e spettacolo circense.

Nelle tre giornate del Campovolo Reggae Fest, dopo i live sul main stage, la musica non si ferma. Nella Dance hall Area si balla infatti con i resident dj di Ematoras Family che venerdi’ 28 agosto dividono la consolle con BomChilom. Sabato 29 e domenica 30 agosto infine il programma del festival propone attivita” fin dalla mattinata: yoga e bioenergetica con Lino Sambuco, Feldenkrais con Micaela Carpanelli, corsi di percussioni con Lancei Dioubate e giocodanza per bambini. Inoltre, il bar dell’arena si trasformera’ in un ristorante etnico, dove si potranno gustare piatti come mafe’, yassa, samosa e moqueca di verdure.

L’apertura della biglietteria per i concerti, nell”area del Campovolo di Reggio e’ prevista alle 18 di venerdi’ 28 agosto. I concerti iniziano alle 20. Disponibile anche un’area tende aperta dalle ore 14 del 28 agosto alle ore 12 del 31 agosto. Altre informazioni si possono richiedere all”indirizzo mail festival@festareggio.it.