Emak, crescono i ricavi: leggero calo utili

Il fatturato complessivo è di 227 milioni e l'utile di 11,5 milioni. Indebitamento a 122 milioni

BAGNOLO IN PIANO (Reggio Emilia) – Il Gruppo Emak ha realizzato ricavi consolidati nel primo semestre 2015 pari a 227,8 milioni, rispetto a 212,5 milioni dello scorso esercizio. Il cda di Emak S.p.A. (Mta, Star), società a capo di uno dei maggiori gruppi a livello globale nei settori dell’outdoor power equipment, delle pompe e del water jetting, e dei relativi componenti ed accessori, ha approvato i risultati del primo semestre 2015.

L’Ebitda del primo semestre 2015 ammonta a 27,4 milioni (normalizzato a 28,7 milioni), in linea con il risultato dei primi sei mesi del 2014. L’Ebit è a 21,5 milioni (nel primo semestre 2014 era stato 21,9 milioni) mentre l’utile netto consolidato è stato di 11,5 milioni (12,9 nel primo semestre 2014) mentre la posizione finanziaria netta passiva è di 122,6 milioni (di cui 16,4 milioni di debiti per acquisto di partecipazioni).

Il Cda ha inoltre deciso di dare impulso alla fusione per incorporazione di Comag Srl in Emak SpA. Comag è attualmente partecipata da Emak al 99,44%. Il cda ha deliberato l’acquisto della quota residua, pari allo 0,56% del capitale sociale, detenuta dalla controllante Yama S.p.A., al prezzo di 95 mila euro. Il passaggio delle quote è previsto per il giorno 15 settembre 2015.