Casalgrande, scoperto in un campo deposito di rame rubato

Grazie alla collaborazione dei cittadini i carabinieri hanno trovato dieci grosse bobine di cavi lunghe cento metri

CASALGRANDE (Reggio Emilia) – I carabinieri hanno pochi dubbi: il campo agricolo incolto ubicato in località Dinazzano del comune di Casalgrande, nel comprensorio ceramico, era stato individuato dai ladri come “primo deposito” del rame trafugato nelle aziende della zona. Una scelta motivata soprattutto dalla presenza di erba altissima.

Ma la collaborazione dei cittadini ha permesso ai carabinieri di scoprire il deposito e di recuperare un’ingente partita di rame trafugato, la cui provenienza è in corso di accertamento.

Era stato un cittadino ad imbattersi durante una passeggiata in una decina di grosse bobine di cavi di rame della lunghezza di circa 100 metri l’una.