Volontari Protezione civile, reggiano il neo presidente regionale

E' Volmer Bonini, ingegnere di 66 anni, appartenente al Gruppo comunale di Brescello, comune di cui è stato anche sindaco dal 1970 al 1985. In giunta con lui Federica Manenti della Provincia di Reggio

REGGIO EMILIA – E’ il reggiano Volmer Bonini il nuovo presidente del volontariato della Protezione civile dell’Emilia-Romagna, che nelle scorse ore ha eletto un nuovo Comitato regionale di coordinamento. Bonini (che è anche presidente del Coordinamento provinciale di Reggio) sarà affiancato alla vicepresidenza da Andrea Giovannoni della Croce Rossa. Ingegnere, 66 anni, appartenente al Gruppo comunale di Brescello, comune di cui è stato anche sindaco dal 1970 al 1985.

Sono stati inoltre eletti i cinque componenti della giunta esecutiva: la reggiana Federica Manenti (responsabile della Protezione civile della Provincia di Reggio Emilia, designata dall’Upi);  Mauro Azzi (Alpini); Stefano Camin (presidente del Comitato provinciale di Parma); Matteo Castelli (presidente della Consulta provinciale di Bologna) e Lorenzo Mirelli (presidente pro tempore del Coordinamento provinciale del volontariato di Protezione civile di Forlì-Cesena).

“E’ un giorno importante per i nostri oltre undicimila volontari, che costituiscono una risorsa preziosissima per la comunità emiliano-romagnola – afferma l’assessore regionale alla Protezione civile Paola Gazzolo -. Sono certa che il presidente Bonini e la sua squadra sapranno portare avanti con impegno e passione la missione ed i valori del volontariato, l’orgoglio del nostro sistema regionale di Protezione civile”.

“Il mio mandato – afferma il neo presidente Bonini – sarà all’insegna della più stretta collaborazione tra i componenti del Comitato. Le cose da fare sono tante e c’è bisogno dell’apporto di tutti. Lavoreremo in collaborazione con la Regione e con le altre componenti istituzionali del sistema di Protezione civile, nel rispetto dei ruoli e delle competenze, per rafforzare ulteriormente il ruolo del volontariato”.   L’Emilia Romagna può contare su 11.500 volontari di Protezione civile, riuniti in 298 associazioni, iscritte in un apposito Elenco regionale.