Seduta pesante per Landi Renzo a Piazza Affari

Le azioni scendono del 5% dopo alcune indicazioni preliminari deludenti sui conti 2015

REGGIO EMILIA – Crollo delle azioni della Landi Renzo a Piazza Affari dopo alcune indicazioni preliminari deludenti sui conti 2015. Le azioni della società reggiana che opera nel settore dei componenti e dei sistemi di alimentazione alternativi a Gpl e metano per autotrazione, sono state le peggiori perdendo il 5% a 0,93 euro.

Con una nota diffusa dopo la chiusura dei mercati, mercoledì sera Landi Renzo ha reso noto che “sulla base dei risultati preliminari che saranno sottoposti ad esame del consiglio di amministrazione nei termini di legge, il fatturato al 30 giugno 2015 sarà pari a circa 98 milioni di euro”, aggiungendo che “il gruppo ritiene che i risultati attesi per l’esercizio 2015, che prevedevano ricavi ed Ebitda per l’anno in corso in linea con quelli ottenuti nel 2014, potrebbero risultare non facilmente perseguibili”.

Per questo motivo Banca Akros ha abbassato il giudizio sul titolo da “neutral” a “reduce”, con prezzo obiettivo portato da 1 euro a 80 centesimi.