Scarcerato per furto, dopo due ore rapina una donna

Andrea Lambruschi, 27enne correggese, arrestato a due ore di distanza dalla sua liberazione. Ha strappato la borsetta a una 37enne reggiana mandandola all'ospedale

REGGIO EMILIA – Era appena stato arrestato, insieme ad altri due complici, per una serie di furti ai danni di case di riposo. A due ore dalla sua scarcerazione, il 27enne correggese Andrea Lambruschi è stato di nuovo arrestato dai carabinieri di Guastalla dopo che aveva rapinato della borsetta una 37enne reggiana che è finita in ospedale con una prognosi di 20 giorni per i traumi riportati.

In carcere, con l’accusa di rapina aggravata, è quindi nuovamente finito il 27enne correggese Andrea Lambruschi che domani, per l’ennesima volta, comparirà davanti al giudice del Tribunale di Reggio Emilia per rispondere dell’accusa a lui contestata. Dopo essere stato arrestato per alcuni furti commessi nelle case di riposo, il giovane, dopo la convalida dell’arresto, era stato scarcerato con l’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria.

Alle 15,30 era stato rimesso in libertà ma poco dopo le 17, in sella ad una bici, ha avvicinato una donna che aveva appena effettuato un prelievo allo sportello bancomat e, dopo averla strattonata con violenza, le ha strappato la borsa che teneva a tracolla, scappando per le vie circostanti. L’allarme arrivato subito ai carabinieri, ha permesso ai militari di rintracciare e arrestare il malvivente e recuperare la refurtiva. Si spera ora che il giudice lo tenga dentro considerando che c’è stata reiterazione del reato.