Scandiano, viola l’obbligo di soggiorno per truffare un commerciante

L'uomo nel giugno scorso è andato a Novi di Modena e ha comprato da un 47enne degli attrezzi agricoli per un valore di 2.500 euro pagandoli con un assegno protestato

SCANDIANO (Reggio Emilia) – Viola l’obbligo di soggiorno per andare a truffare in provincia di Modena un commerciante comprando attrezzi agricoli per alcune migliaia di euro e pagandoli con un assegno protestato. Un 37enne reggiano, Marco Leandro Bondavalli, con obbligo di soggiorno nel Comune di Scandiano, è stato arrestato e comparirà stamattina davanti al tribunale di Reggio per rispondere delle accuse a lui contestate.

L’uomo nel giugno scorso è andato a Novi di Modena e ha comprato da un 47enne degli attrezzi agricoli per un valore di 2.500 euro pagandoli con un assegno protestato. Quando la vittima ha scoperto che l’assegno non era esigibile, si è rivolto ai carabinieri del paese denunciando la truffa.

Le indagini hanno subito portato all’odierno indagato nell’abitazione del quale i carabinieri di Scandiano hanno poi recuperato gli attrezzi agricoli oggetto della truffa, poi restituiti alla vittima.