Mafia, il colonnello Buda: “Reggio non abbia paura”

Il nuovo comandante provinciale dei carabinieri si è presentato oggi alla stampa

REGGIO EMILIA – “Reggio Emilia è una bella città, con società e aziende a livello internazionale, con cittadini che lavorano. È brutto che possa restare un’ombra gettata dalle infiltrazioni della criminalità organizzata. Per questo la società deve essere compatta, non avere paura: bisogna rifiutare il compromesso e denunciare sempre”.

Così il colonnello Antonino Buda, il nuovo comandante provinciale dei carabinieri di Reggio Emilia. Nato a Catania 49 anni fa, Buda ha avuto importanti esperienze in Sicilia, dove ha retto il comando delle compagnie di Termini Imerese, di Monreale e del nucleo operativo di Monreale, nel Palermitano.

Nel 2006 è giunto a Roma a comandare la compagnia di Piazza Dante, poi all’ufficio legislazione e, infine, a capo della prima sezione “Analisi criminale” dell’ufficio criminalità organizzata del Comando Generale. Dopo la scuola di perfezionamento, il 20 luglio è stato nominato comandante provinciale dell’Arma di Reggio Emilia.