Il “premio Oscar” Patricia Arquette a Reggio Emilia fotogallery

Patricia Arquette, premio Oscar 2015, nelle scorse ore era a Reggio "in incognito". Nuova testimonial di "Marina Rinaldi", ha anche visitato la Collezione Maramotti

Più informazioni su

REGGIO EMILIA – Curve fatali, un sorriso malizioso e seducente, una femminilità senza compromessi, una intelligenza brillante e acuta. Questa è Patricia Arquette, Golden Globe e premio Oscar 2015 per la migliore attrice non protagonista con “Boyhood”. Nuova testimonial di Marina Rinaldi, nelle scorse ore era nella nostra città ospite della famiglia Maramotti. La sua “vacanza reggiana” ha avuto alcune tappe pubbliche, come la visita alla collezione Maramotti di Pieve Modolena, una delle più importanti raccolte private di arte contemporanea in Italia.

Esponente di una vera e propria stirpe di noti attori statunitensi, la Arquette (classe 1968) è l’ex moglie di Nicholas Cage ed ha lavorato con registi del calibro di David Linch, Martin Scorsese, Tim Burton e Sean Penn. Una attività professionale intensa ed importante che però non l’ha snaturata. Non ha mai voluto rappresentare la superstar hollywoodiana da copertina, anzi nella sua vita privata è impegnata in prima fila per i diritti, ed in particolare per quelli delle donne e la parità retributiva. Meno di un mese fa, ospite a FilmFest Taormina, parlando del suo personaggio in “Boyhood” ha dichiarato che “le  madri single non possono contare su retribuzioni adeguate: da qui deriva la discriminazione economica che causa tanti problemi all’intera società”, rimarcando concetti sui quali già si era spesa pubblicamente anche nella “Notte degli Oscar”.

Questo profilo così eclettico di donna e di professionista, nonché alla sua bellezza non stereotipata oltre le taglie e l’età, ha fatto ricadere su di lei la scelta dello staff di “Marina Rinaldi”, griffe del gruppo Max Mara dedicata alle donne dalle forme morbide. Arquette è così il volto e il corpo – ma anche l’anima – della campagna pubblicitaria della collezione Autunno/inverno 2015/16, affidata ad uno dei maggiori fotografi di moda esistenti: il maestro Bruce Weber. La location del servizio è una antica villa italiana. Insieme all’attrice, compare il suo attuale compagno di vita: il pittore figurativo newyorkese Eric White, con cui condivide la passione per l’arte. I due si sono incontrati proprio ad una mostra dei dipinti di lui. Ed ecco perché Arquette non si è lasciata sfuggire l’occasione di visitare la Collezione Maramotti, uno scrigno contenente una ampia selezione di opere di maggiori artisti contemporanei italiani e stranieri.

La Arquette non si è sicuramente tirata indietro nemmeno davanti alle proposte gastronomiche reggiane, il suo corpo morbido non è certo plasmato da diete punitive ma piuttosto testimonia come su può essere “plus size” e seducenti.

Più informazioni su