Ex macello Novellara, “Un milione per un progetto che non c’è”

Il consigliere regionale Sassi M5s si interroga sul trasferimento di 1 milione di euro per un progetto nebuloso, mentre nel territorio altri edifici pubblici necessiterebbero interventi urgenti

NOVELLARA (Reggio Emilia) – Per il ripristino dell”ex Macello di Novellara, in provincia di Reggio Emilia, la Regione ha previsto nel “Programma delle opere pubbliche e dei beni culturali” un importo di 1.087.500 euro ma ad oggi “non sono state rese note chiaramente da parte del Comune le finalità del ripristino dell’edificio”.

A sollevare il caso è il consigliere del Movimento 5 stelle Gianluca Sassi, in un’interrogazione alla Giunta in cui ricorda che “in passato si era ventilata l’ipotesi di un progetto di democrazia partecipata relativo alla ristrutturazione dei locali per la coprogettazione di nuovi spazi per la comunità”. Sassi chiede quindi all’esecutivo regionale se ritenga corretto “investire prioritariamente in un progetto per cui, allo stato attuale, non esiste una vera ipotesi di utilizzo”, quando invece “nello stesso territorio esistono altri interventi maggiormente urgenti come la scuola di musica in zona stazione, edificio che, tra l’altro presenterebbe già problemi strutturali al piano superiore ed alla copertura”.

Per il consigliere pentastellato, poi, sarebbe opportuno che la Regione “anche mantenendo questo intervento”, ritenesse “necessaria ed urgente una verifica sulla congruità della spesa rispetto all’intervento, considerato che ad una prima analisi la cifra prevista di oltre 1 milione di euro apparirebbe ampiamente sovrastimata rispetto all’intervento necessario per il ripristino dello stabile”.