Brevini, nuovo stabilimento in Germania

Il nuovo stabilimento, di 44.000 mq sorgerà vicino a Francoforte

REGGIO EMILIA – Brevini Power Transmission, azienda reggiana specializzata in trasmissioni meccaniche, annuncia il progetto per un nuovo stabilimento in Germania per produrre riduttori di medie e grandi dimensioni. Il nuovo stabilimento, di 44.000 mq sorgerà vicino a Francoforte, dove Brevini ha già un’installazione industriale a Bad Homburg, frutto della acquisizione di Piv Drives, con circa 450 addetti.

Per Giuliano Spaggiari, ad, il nuovo progetto è studiato per rispondere alle esigenze di miglioramento dell’efficienza produttiva di Brevini e per la crescita attesa nella seconda parte del 2016.

“In Piv – spiega – avevamo un problema di competitività e ho trovato una rappresentanza sindacale interna estremamente aperta e collaborativa, come del resto ha ripetutamente dimostrato in passato. Abbiamo trovato un accordo in tempi rapidissimi”.

Brevini spiega di aver investito nella formazione del proprio personale anche in Germania, dove collabora con scuole e università per l’alternanza scuola lavoro. “Pensiamo – aggiunge Spaggiari – che la Germania sia un paese estremamente competitivo per investimenti in attività industriali non solo per i costi di produzione che risultano più bassi che in Italia, ma soprattutto per l’ampia disponibilità di personale con elevata scolarità e con competenze all’avanguardia. Siamo alle soglie di una nuova rivoluzione industriale – aggiunge – e i tedeschi hanno da tempo capito che le nuove sfide si affrontano con aziende coese dove tra i propri partecipanti c’è condivisione non solo di benefici, come ai tempi di Ford, ma anche dei rischi e dove la formazione è una remunerazione essenziale per i collaboratori, per lo sviluppo di quella conoscenza generativa del nuovo, vero elemento di differenziazione rispetto alle economie a basso costo”.