Sassari vince contro la Grissin Bon: ora è 2-2

La rimonta dei biancorossi non basta e la partita finisce 94-90. Ora si tornera' in campo lunedi' sera a Reggio Emilia

Più informazioni su

REGGIO EMILIA – Il Banco di Sardegna di Sassari ha battuto la Grissin Bon Reggio Emilia 94-90 dopo un over time che ha portato la serie della finale scudetto sul 2-2. Il quintetto di coach Sacchetti in vantaggio di dodici punti sia al termine del primo tempo (48-36) che al 30′ (68-56) ha subito un parziale di 12-24 nell’ultimo quarto che ha permesso ai biancorossi di arrivare sull’80 pari al suono della sirena. Nell’overtime sono stati decisivi i tiri liberi segnati nei secondi finali da Brooks e Dyson che hanno portato il punteggio sul definitivo 94-90. Ora si tornera’ in campo lunedi’ sera a Reggio Emilia.

Se gara -3 aveva regalato sussulti a non finire, gara -4 è riuscita ad offrirne ancor di più. A differenza di due giorni fa, stavolta è stata la Dinamo a dettare legge da subito, provando un allungo già nel primo quarto (19-12), ma scappando davvero solo nel secondo periodo: all’intervallo è 48-36. Un vantaggio che i padroni di casa incrementano ad inizio secondo tempo fino addirittura al +22 (63-41) che fa pensare ad una partita ormai chiusa.

Ma la partita gira: Ciniciarini, fino a quel momento in difficoltà, prende in mano la Grissin Bon che con i punti di uno scatenato Lavrinovic (20) torna a farsi vedere negli specchietti di Sassari. E’ una rimonta lenta ma costante, che subisce un’accelerata nel finale: 2-11 di parziale in chiusura, con la tripla di Silins (17) che sigilla l’80-80 e vale il supplementare.

Guai però a dare la Dinamo per morta. I sardi, nonostante l’infortunio a Sanders (18), trovano in Dyson i colpi necessari per staccare gli emiliani: la bomba da lontanissimo che vale l’88-84 manda in estasi il PalaSerradimigni che negli ultimi due minuti si trasforma in un vero uomo in più.

Più informazioni su