Roncocesi, scoperto allevamento di cani abusivo

La struttura è stata sequestrata dalla Forestale e l'allevatore, un 33enne, è stato denunciato

REGGIO EMILIA – La Forestale ha scoperto un allevamento abusivo a Roncocesi che vendeva su internet cani di tutte le razze: Bull terrier, bulldog francesi, barboncini, maltesi, pastori tedeschi. Lo riporta la Gazzetta di Reggio. Il titolare dell’attività, un 33enne, è stato denunciato e l’allevamento è stato sequestrato.

Per fortuna non sono stati riscontrati, all’interno della struttura, maltrattamenti nei confronti degli animali che erano tenuti in buone condizioni. Le indagini sono partite dalla segnalazione di due persone che avevano segnalato alla Forestale di aver acquistato due cuccioli di razza dall’uomo.

Tutto è nato dal fatto che uno dei due cuccioli aveva avuto problemi di saluti e così i Forestali si sono presentati nella casa di campagna di Roncocesi adibita ad allevamento e hanno scoperto tutto che il 33enne portava avanti l’attività senza nessuna autorizzazione da parte delle autorità competenti allo svolgimento dell’attività di allevamento e commercializzazione degli animali.

Questo permetteva all’allevatori di vendere i cani a prezzi molto più bassi rispetto a quelli delle strutture in regola. Sul caso è stato aperto un fascicolo in procura, di cui è titolare la dottoressa Isabella Chiesi. L’uomo, tra le altre cose, è stato denunciato anche per frode nell’esercizio del commercio dato che non ci sono fatture per i cani venduti in due anni di attività.