Gardenia, 59enne reggiano arrestato per spaccio

A casa di Tommaso Vena sono stati trovati 5 grammi di cocaina: ora è ai domiciliari

REGGIO EMILIA – Un cittadino italiano, Tommaso Vena, 59 anni, è stato arrestato per detenzione di stupefacenti a fini spaccio. L’uomo è finito in manette ieri mattina dopo una perquisizione della polizia municipale nella sua abitazione del quartiere Gardenia durante la quale sono stati trovati cinque grammi di cocaina e strumenti per il confezionamento delle dosi per lo spaccio.

L’attività investigativa della Municipale era iniziata in seguito alle numerose segnalazioni di cittadini e del comitato Gardenia, pervenute al Comando e riguardanti un notevole andirivieni di persone nell’abitazione del 59enne, dedite al consumo di sostanze stupefacenti.

Questa mattina il giudice Cristina Beretti ha convalidato l’arresto e disposto la misura degli arresti domiciliari con vigilanza svolta da parte della Polizia municipale, fissando il processo per il prossimo 29 giugno. Vena era già stato arrestato nell’agosto 2014, sempre a seguito di perquisizione domiciliare e per il medesimo reato.