Expo, Cir ha nutrito 300mila persone in un mese video

La presidente Chiara Nasi: "Le presenze e i ricavi sono in linea con le nostre previsioni che erano prudenziali rispetto ai numeri che aveva presentato Expo"

Più informazioni su

MILANO – Nutre ogni giorno 10mila persone ad Expo (ma potrebbero sfamarne 50mila), grazie al lavoro di 500 persone e gesticono 20 locali che hanno fruttato, nel primo mese, 1,7 milioni di incasso. Stiamo parlando di Cir, il colosso della ristorazione che gestisce il 20% dei locali all’esposizione universale con ben venti locali.

Reggio Sera è stata a Milano per vedere la struttura in legno che ospita i 17 locali presenti all’accesso Ovest del sito espositivo con una magnifica terrazza con vista sull’albero della vita e sul Padiglione Italia. Qui Cir ha ospitato il presidente della Regione, Stefano Bonaccini, il sottosegretario, Andrea Rossi, l’assessore all’Agricoltura, Simona Caselli e il presidente della Provincia di Reggio, Giammaria Manghi.

Ha detto al nostro giornale Chiara Nasi, presidente di Cir: “Siamo soddisfatti perchè siamo riusciti in poco tempo a partire con venti locali dentro a questa esposizione, con 500 persone che lavorano per noi nelle nostre strutture e la macchina funziona. Abbiamo servito, in questo mese di attività, 300mila ospiti, ma abbiamo una potenzialità più alta dato che potremmo offrire 50mila pasti al giorno. Tuttavia siamo contenti perché le presenze e i ricavi sono in linea con le nostre previsioni che erano prudenziali rispetto ai numeri che aveva presentato Expo”.

La cooperativa gestisce 20 locali: si può scegliere fra il self service dove con 15-20 euro si mangia un pasto completo e molto abbondante, o i locali Let’s Toast con panini vari e molto imbottiti. Tracce, Chiccotosto, Viavai, Let’s Toast e Aromatica: sono questi i nomi delle insegne Cir, per un totale di 17 locali. A questi si aggiungono 3 punti ristoro (bar, ristorante, area picnic) che la coop gestisce alla Cascina Triulza, il Padiglione della società civile per la quale cura anche il servizio banqueting.

Cir ha raggiunto nel 2014 un fatturato di 507 milioni di euro, + 3,3% rispetto all’anno precedente, con risultato netto di 12,6 milioni di euro e 2,2 milioni di euro di ristorno ai soci. Le proposte Cir food conciliano la sostenibilità degli ingredienti con la stagionalità delle materie prime, l’italianità delle ricette con la valorizzazione dei prodotti locali, il salutismo dei menu e dei piatti con l’etica lavorativa. Grazie alla collaborazione con Adi (Associazione Italiana di Dietetica e Nutrizione Clinica) le ricette sono state valorizzate dal punto di vista nutrizionale.

Più informazioni su