Quantcast

Toano, latitante tradito dal vizio del gioco

Un 38enne è finito in manette dopo che i carabinieri lo hanno riconosciuto mentre giocava come un forsennato ai videopoker in un bar del paese

TOANO (Reggio Emilia) – Tradito dal vizio del videopoker, un 38enne italiano è stato arrestato sabato notte dai carabinieri di Toano che hanno eseguito un’ordine di carcerazione del 10 novembre scorso per il reato di occupazione di edifici pubblici. L’uomo si era reso irreperibile da allora, pur dovendo scontare un residuo di pena.

Peccato per lui che due carabinieri liberi dal servizio lo hanno notato mentre erano con amici in un bar di Toano. Quell’uomo che giocava con foga ai videopoker gli ricordava qualcuno. Acquisita una foto segnaletica del ricercato, i militari non hanno più avuto dubbi e, dopo essersi qualificati, lo hanno arrestato.

E’ stato portato in carcere a Reggio Emilia dove dovrà scontare la pena di 20 giorni.