Quantcast

Tentato omicidio, i cittadini fanno arrestare l’aggressore

Nuovi particolari sul tentato omicidio di ieri alla fermata dell'autobus in Piazzale Europa

REGGIO EMILIA – Emergono nuovi particolari sul tentato omicidio, consumato ieri mattina in piazzale Europa, ai danni di un 41enne di origini cinesi che poi è finito all’ospedale con prognosi ancora riservata.

L’uomo, un operaio in regola col permesso di soggiorno, è stato preso a martellate da un connazionale di 35 anni intorno alle 13 sulla pensilina degli autobus. Secondo le testimonianze l’aggressore ha iniziato a colpire con il martello nascosto all’interno di una busta bianca il connazionale, che dopo poco è caduto al suolo.

L’aggressore, Deng Fawu, ha colpito il 41enne con una serie di colpi e ha proseguito anche dopo quando era a terra. Sono stati i presenti a farlo desistere e a costringerlo alla fuga verso viale Ramazzini. Sempre le persone presenti lo hanno inseguito fino a quando non sono riusciti a circondarlo, attendendo poi l’arrivo della polizia che lo ha preso in consegna e arrestato con l’accusa di tentato omicidio.

Il ferito, invece, è stato portato in ospedale ed è stato operato all’addome: ora è ricoverato al Santa Maria in prognosi riservata ma è non in pericolo di vita. Non si sa, per ora, il movente dell’aggressione.