San Polo, parlano male della moglie: minaccia di sparare

Denunciato un 37enne calabrese che si era presentato a casa di due uomini che spettegolavano sulla sua consorte

SAN POLO (Reggio Emilia) – Ha saputo che avevano spettegolato della moglie mettendo in giro voci diffamatorie. Per questo motivo un 37enne operaio calabrese armato di pistola, poi rivelatasi essere una scacciacani, si è presentato nell’abitazione dei diretti interessati minacciando di sparargli.

La moglie di una delle due vittime preoccupata per quanto stava accadendo ha lanciato l’allarme al 112. I carabinieri di San Polo d’Enza, subito intervenuti, hanno individuato l’autore delle minacce, nel frattempo allontanatosi, che, fermato dai carabinieri, ha ammesso le proprie responsabilità. La pistola, che aveva gettato durante la fuga è stata successivamente recuperata e sequestrata dai carabinieri.

Era una pistola scacciacani calibro 380 K perfetta imitazione del corrispondente modello di pistola. Con l’accusa di minaccia aggravata i carabinieri della stazione di San Polo d’Enza, insieme a quelli della stazione di Castelnovo Monti, hanno denunciato un 37enne calabrese abitante a San polo d’Enza a cui i carabinieri hanno sequestrato la pistola risultata per l’appunto essere una scacciacani.