Quantcast

Rimborsi black out, solo otto milioni per Reggio

Enel, Iren e Hera hanno definito il numero di clienti e l'entita' dei rimborsi da corrispondere a imprese e cittadini. Sindaci e Regione: "Non sono sufficienti"

REGGIO EMILIA – Arrivano i primi rimborsi per il blackout in Emilia causato dalla nevicata di inizio febbraio. Enel, Iren e Hera hanno definito il numero di clienti e l’entita’ dei rimborsi da corrispondere a imprese e cittadini rimasti al buio per alcuni giorni. In totale si parla di 147.222 clienti, per un importo di oltre 26,8 milioni euro. I rimborsi sono stati in parte gia’ corrisposti, i rimanenti lo saranno nella prossima bolletta. Nella nostra provincia si parla di 50mila clienti che riceveranno 8 milioni di euro che sono già stati dichiarati “insufficienti” dalla Regione e dai sindaci.

“Si tratta di un primo, doveroso passo per il riconoscimento del disagio che hanno subito i cittadini e le imprese colpiti dalle eccezionali nevicate di febbraio”, commenta in una nota l’assessore regionale alla Protezione civile, Paola Gazzolo. Come definito dall’Authority dell’energia, i risarcimenti scattano oltre le otto ore di blackout nelle grandi citta’, dopo le 12 ore nei centri di media grandezza, oltre le 16 ore nei piccoli Comuni.

Una differenza che, gia’ a febbraio, aveva fatto insorgere i sindaci, soprattutto quelli della montagna, che si erano detti pronti alla class action contro i gestori dell”energia. In quella occasione, la Regione si era schierata dalla parte dei sindaci e anche oggi ribadisce che questi primi rimborsi non sono sufficienti. “Siamo in contatto con l’Authority – spiega Gazzolo – che sta effettuando un’indagine ricognitiva che si concludera’ a dicembre 2015, per valutare possibili, ulteriori iniziative a garanzia dell’equita’ dei rimborsi. Un tema che continua ad essere al centro degli incontri che stiamo svolgendo nel tavolo istituzionale con gli enti gestori”.

Nel dettaglio, per Enel i clienti domestici e produttivi che saranno rimborsati sono 142.629, per un importo complessivo di circa 26 milioni. Per Iren si parla di 887 clienti solo nel Comune di Parma, per un importo di 83.995 euro. Per Hera si tratta di 3.706 clienti nella provincia di Modena, per un importo di 725.540 euro.

A livello delle singole province, Enel rimborsera’ 52.435 clienti a Bologna (11,7 milioni di euro), 675 a Ferrara (90.173 euro), 4.090 clienti a Forli’-Cesena (731.803 euro), 14.696 a Modena (2,3 milioni di euro), 12.603 clienti a Parma (2,27 milioni), 1.126 a Piacenza (130.720 euro); 5.758 clienti a Ravenna (597.282 euro), 50.399 clienti a Reggio Emilia (8,1 milioni di euro) e 847 a Rimini (93.360 euro).