La Reggiana si arrende ai rigori, Bassano in finale

La semifinale viene decisa dal dischett: 4-2 alla fine. Vantaggio al 20' dei padroni di casa con Pietribiasi, poi al 41' pareggio dei granata con Angiulli. Ben 1.300 supporters granata a Bassano

REGGIO EMILIA – Non ce l’ha fatta la Reggiana ad andare in finale ed è stata battuta dal Bassano ai rigori dopo una partita avvincente di fronte a 1.300 supporter granata arrivati allo stadio Mercante. In campo rispetto a sette giorni fa, nel Bassano c’era Cenetti a centrocampo per lo squalificato Proietti. La Reggiana invece era in campo senza De Giosa e Siega, dentro Sabotic in difesa e Ricci in attacco.

Al 19′ la squadra di casa è andata in vantaggio con un cross dalla sinistra di Nolè e Pietribiasi di testa che non sbaglia. Ritmi notevoli con il Bassano che sembra crederci di più. Al 28′ Furlan serve Pietribiasi, ma la conclusione finisce sopra la traversa. Due minuti dopo c’è un’uscita in presa alta di Grandi che sventa un cross piuttosto insidioso dalla destra. Al 41′ il pareggio della Reggiana con un diagonale dal limite di Angiulli: pallone sul secondo palo e Grandi è battuto.

I granata giocano decisamente meglio nel secondo tempo dove si mette in luce Ruopolo. Gioca meglio anche Giannone che al 47′ ci prova dalla distanza. Il Bassano torna ad essere pericoloso al 64′, quando un cross di Nolè viene raccolto al volo di Priola e Ruopolo salva sulla linea. La squadra di casa finisce in dieci al 68′. Furlan, già ammonito, si lascia cadere in area. Per l’arbitro è simulazione e quindi viene espulso.

Si va ai supplementari con il Bassano che ha una grande occasione con Iocolano al 3′, ma il capitano sbaglia davanti a Feola, menre Giannone allo scadere del primo overtime sfiora il palo. Poi nel secondo tempo supplementare c’è la grande parata del portiere della Reggiana Feola che intercetta sottoporta una deviazione di Maistrello (cross di Iocolano).

Alessi al 121′ sfiora il gol con un colpo di testa. Si passa ai rigori e qui sbagliano tutti a raffica. Grandi para il primo rigore della Reggiana battuto da Bruccini e anche il secondo di Parola; il giallorosso Semenzato invece centra il palo al terzo penalty dei veneti, poi la traversa di Priola. Grandi è ancora super su Alessi e come contro la Juve Stabia capitan Icolano non sbaglia e manda in finale il Bassano.