Baiso, padre-padrone pesta moglie e figlie: arrestato

In manette un indiano di 55 anni: le violenze andavano avanti da tempo

BAISO (Reggio Emilia) – Un indiano di 55 anni è stato arrestato con l’accusa di maltrattamenti in famiglia dopo che aveva picchiato la figlia, poco più che ventenne, che cercava di difendere la madre all’ennesimo pestaggio del marito. La giovane ha chiamato i carabinieri che l’hanno trovata sanguinante per i pugni sferratigli dal padre.

E’ successo ieri, poco prima delle 11, quando una ragazza indiana ha chiamato il 112 dicendo di essere stata picchiata dal padre. Sul posto sono arrivati i carabinieri di Baiso. Madre e figlia sono ricorse alle cure mediche e hanno avuto una prima prognosi di 7 e 5 giorni per le policontusioni riportate.

L’uomo è stato portato in caserma e arrestato. La moglie, sentita dai carabinieri, ha confermato che i pestaggi erano quotidiani e che riguardavano anche le sue due figlie. La paura di ritorsioni ha avuto la meglio sul coraggio di denunciare, ma questa volta, grazie alla figlia, anche la mamma ha deciso di rompere la paura e raccontare tutte le volenze subite negli anni ai carabinieri.

Una delle figlie, addirittura, per fuggire alle violenze del padre, con il pretesto di dover imparare la lingua, è fuggita in Inghilterra. L’uomo questa mattina comparirà davanti al tribunale di Reggio Emilia per rispondere delle accuse a lui contestate.