Quantcast

Welfare aziendale, delega alla Zimmer

Il consiglio direttivo di Unindustria le ha affidato la delega

Più informazioni su

REGGIO EMILIA – Il consiglio direttivo di Unindustria Reggio Emilia ha affidato a Eva Katharina Zimmer la delega ai progetti di Welfare, riconoscendo così, attraverso un incarico formale, il valore che il welfare aziendale può avere per lo sviluppo ottimale delle organizzazioni d’impresa.

“Compito del Consigliere delegato sarà quello di seguire da vicino il tema della rappresentanza e sviluppare le iniziative che nel corso dell’ultimo anno sono state organizzate dall’Associazione nell’ambito del welfare”.

Eva Katharina Zimmer è legale rappresentante di Voith Turbo Srl, società di Voith GmbH, specializzata in soluzioni intelligenti di trasmissione. L’azienda italiana si occupa della commercializzazione di sistemi nuovi e del servizio post-vendita, conta oggi 48 dipendenti ed un fatturato di oltre 16 milioni di euro.

“Lavoreremo sempre di più – ha dichiaeqro la Zimmer dopo la nomina  – per diffondere tra le imprese locali la consapevolezza del potenziale che i piani di welfare aziendale possono avere nella gestione delle risorse umane, certamente in termini economici, ma soprattutto per quel che riguarda il clima aziendale: il coinvolgimento motivazionale dei collaboratori è fondamentale oggi per raggiungere gli obiettivi di eccellenza che il mercato ci impone”.

“La nostra intenzione – prosegue la Zimmer – è quella di permettere, soprattutto alle imprese medie e piccole, di offrire ai propri collaboratori una valida integrazione all’offerta pubblica, impegnandoci a valorizzare il welfare come strumento in grado di rispondere ai bisogni reali di chi lavora”.

Il progetto Welfa-RE, avviato un anno fa, offre a tutte le aziende una rete di servizi qualificati da mettere a disposizione dei propri dipendenti, volti alla conciliazione dei tempi di vita e lavoro (campi estivi per bambini, soggiorni estivi per ragazzi e disabili, pomeriggi di laboratorio didattico, ecc.) e al miglioramento della salute e dello stile di vita del lavoratore (fumo, alcol, alimentazione).

Più informazioni su