Vivicittà, multe e rimozioni auto per i residenti

Rimossi nella notte cinquanta mezzi con il carroattrezzi di cittadini che non avevano spostato la macchina per tempo

REGGIO EMILIA – Raffica di multe e rimozioni auto per i residenti in centro storico che non avevano spostato l’auto per fare spazio a Vivicittà: i vigili, secondo quanto scrive Il Resto del Carlino, hanno rimosso 50 mezzi con i carroattrezzi intorno all’una della notte fra sabato e domenica.

Cento euro per la rimozione, dunque. E 28 di contravvenzione. Per un’utilitaria. Il conto aumenta più si lascia in giacenza il veicolo. I residenti si sono resi conto che la loro macchina non c’era più domenica mattina, hanno chiamato la municipale e gli è stato detto che il veicolo era all’autofficina Corradini di via Lincoln.

La normativa prevede che in occasione dello svolgimento di manifestazioni straordinarie l’amministrazione comunale sia tenuta ad apporre cartelli di divieto di sosta (con avviso di rimozione che indichi gli esatti orari) almeno 48 ore prima dell’inizio del divieto. In quel momento vengono anche ‘censite’ le targhe dei veicoli che già sono parcheggiati in quegli stalli, per tutelare chi magari si trovasse fuori città o nell’impossibilità di sapere dell’improvviso divieto. Per loro la rimozione è a carico dell’amministrazione. E la multa non deve essere elevata dal vigile.