Trova il figlio a fumare eroina e lo fa arrestare

I carabinieri hanno trovato 221 grammi di eroina nell'auto del 28enne

REGGIO EMILIA – Ha trovato il figlio a fumare eroina nella camera da letto e ha chiamato i carabinieri. E’ successo ieri mattina e il giovane, 28 anni, è stato arrestato. Il giudice, in attesa del processo, ha deciso che per ora debba rimanere in carcere.

Quando i militari sono intervenuti, il giovane è stato trovato in possesso di due palline di eroina di circa un grammo: era parte della sostanza che già stava fumando. I carabinieri hanno chiesto i documenti al ragazzo, ma poi trovando un mazzo di chiavi dell’auto che era parcheggiata nel cortile di casa sono andati a cercarli nella vettura.

Dentro l’auto hanno trovato 221 grammi di altra eroina, chiusa in un involucro, appoggiata sul sedile, lato passeggero. A quel punto il giovane è stato arrestato.Ieri mattina, per lui si è tenuta l’udienza di convalida dell’arresto davanti al giudice Andrea Rat.

Il giudice ha convalidato l’arresto, ma per il momento ha disposto per il 28enne la misura della custodia in carcere data la mole di droga sequestrata, ma anche a causa di come è maturato l’arresto: per ora, i domiciliari a casa della famiglia non sembrano la soluzione migliore. Anche se l’avvocatessa è pronta a chiedere che per lui il carcere venga convertito con i domiciliari, grazie a una dichiarazione scritta della famiglia.