Picchia il padre e minaccia di ucciderlo

Sul posto sono arrivati poi i carabinieri che hanno risolto la situazione, hanno soccorso al padre (sei giorni di prognosi) e denunciando il minore, ora collocato in comunità

REGGIO EMILIA – Picchia il padre e poi minaccia di ucciderlo con un coltello perché lo rimproverava per le frequenti uscite con gli amici. E’ successo sabato pomeriggio in un’abitazione della città. I carabinieri del nucleo radiomobile della compagnia di Reggio Emilia sono arrivati allertati dalla moglie spaventata da quella scena di violenza.

I rapporti in casa erano diventati difficili per la condotta ribelle del minore, 16 anni, che a febbraio aveva deciso di abbandonare gli studi. L’altro pomeriggio dopo pranzo il padre vedendolo uscire ha cercato di parlargli, contestando la sua condotta e quella libertà di andare e venire da casa senza regole.

Il figlio ha spinto il padre a terra prendendolo a pugni. Quando ha capito che la mamma aveva chiamato i carabinieri, ha promesso di smettere con il suo atteggiamento. Appena lasciato dal padre, però, ha preso un coltello da cucina e lo ha puntato contro il padre minacciando di ucciderlo.

Sul posto sono arrivati poi i carabinieri che hanno risolto la situazione, hanno soccorso al padre (sei giorni di prognosi) e denunciando il minore, ora collocato in comunità.