Parcheggio ex Zucchi nel mirino delle opposizioni video

Le minoranze chiedono la convocazione urgente della prima commissione assetto ed uso del territorio

Più informazioni su

REGGIO EMILIA – Parcheggio ex Caserma Zucchi ancora nel mirino delle opposizioni che esigono la massima trasparenza sull’operazione. Venti giorni fa era stata respinta la loro richiesta di discuterne nella sala del Tricolore per motivi d’urgenza, sulla base dell’articolo 10 del regolamento. Ora tornano alla carica chiedendo la convocazione urgente della prima commissione assetto ed uso del territorio.

Ex Caserma Zucchi

La richiesta è firmata dai gruppi Alleanza civica Grande Reggio-Progetto Reggio, Forza Italia, Lega Nord, Magenta e Movimento Cinque stelle. Il presidente Salvatore Scarpino ha tempo fino al 30 aprile per convocare la riunione, alla quale dovrà intervenire il rappresentante della Giunta.

Il Comune dovrà al più presto trovare un nuovo gestore del parcheggio dopo l’estromissione di Apcoa. Si dovrebbe ridurre la tariffa di 1.50 euro l’ora con l’obbligo di pagare la seconda ora per intero anche per pochi minuti di sosta in più. L’assessore Tutino ha concordato che la tariffa allo scatto è uno degli elementi più disincentivanti e che ne verrà concordata al più presto la diminuzione con Reggio Emilia parcheggi, società affidataria del servizio per conto del Comune che l’aveva subaffittato ad Apcoa. Quindi ora l’area di sosta ex-Zucchi viene direttamente gestita da Reggio Emilia parcheggi.

Più informazioni su